Incanto

Sinossi

L’idea del documentario “Incanto” nasce da una ricognizione sull’operato della figura di Don Gilberto Pressacco (1945-1997) protagonista della scena culturale friulana di fine Novecento per le sue originali idee sulle origini e la diffusione del Cristianesimo Aquileiese e per le sue attività di rilievo in campo musicologico e corale. Questi temi, apparentemente localistici, sono in realtà di ampio interesse vista l’importanza storica della città di Aquileia e la diffusione di un insieme di canti corali e danze nelle comunità rurali friulane, portatori di un sistema ritualistico originale e rappresentativo di una pluralità di cristianesimi in tutto il bacino del Mediterraneo. In questo senso, raccontare Gilberto Pressacco è raccontare un caleidoscopio di suggestioni, un gioco di rimandi continuo: dagli studi in ambito musicale – partendo da una delle specificità del canto corale di area aquileiese – fino al tema della danza sacra e popolare.

Note di regia

Mi sono avvicinato alla figura di don Gilberto Pressacco in modo lento, graduale.

Ho potuto così scoprire una figura dal temperamento vulcanico e intuitivo, un vero e proprio detective della cultura.Il suo carisma magnetico veniva applicato con determinazione nella ricerca dove riuscì a intraprendere una strada nuova e importante per la scoperta del Cristianesimo aquileiese.

Marco D’Agostini

Crediti

Anno: 2018
Produzione: Agherose
Regia: Marco D’Agostini
Sceneggiatura: Marco D’Agostini
Fotografia: Claudio Cescutti, Debora Vrizzi

Sviluppato e realizzato con il contributo del Fondo per l’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia

Supportato da “Associazione Don Gilberto Pressacco”, “Fondazione Friuli” e “Fondazione Aquileia”